Mastino del Tibet

Cane Mastino del Tibet

Caratteristiche del cane Mastino del Tibet

Il cane Mastino del Tibet, è discendente di un grande cane che ha dato origine a tante specie di mastini, molossi e molossoidi.

Questa razza si sta estinguendo poiché scarseggiano le ragioni per un suo mantenimento. Alla sua estinzione hanno contribuito maggiormente i fattori storico-economici.

Anche se, in minor numero, sono ancora presenti al confine del Nepal Tibet.

E’ un cane con la dote della guardia nel sangue, ma non possiede nessuna attitudine ad imparare.

Attualmente il mastino tibetano è di dimensioni molto piccole. In antichità era ritenuto il cane più grosso che esistesse.

Il suo carattere lo rende un cane protettivo e fedele. Anche se molto volenteroso, non bisogna mai esagerare nel comandarlo. infatti ama essere indipendente. Se maltrattato questo cane è imprevedibile, può essere molto aggressivo senza mostrare segni di nervosismo.

E’ dotato di una massiccia e vigorosa corporatura.

La statura è di 64-69 cm nei maschi e nelle femmine, da 56 a 61 cm.

I suoi occhi sono di media grandezza e di color bruno.

Gli orecchi sono a forma di cuore, lisci e portati in avanti quando il cane è attento.

Il pelo è lungo con un sottopelo fitto e pesante.

Per quanto concerne il colore, lo si può trovare nero focato o dorato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + sei =