Bovaro dell’Appenzell

Cane Bovaro dell’Appenzell

Caratteristiche del cane Bovaro dell’Appenzell

Il cane Bovaro dell’Appenzell ha le stesse origini degli altri Bovari svizzeri. E’ molto noto in Svizzera per il lavoro soprattutto nelle campagne, poiché resistente alle fatiche e alle intemperie.

Questo cane non viene solo impiegato per condurre la mandria o per la guardia, ma anche come cane da valanga.

Il suo corpo è di media grandezza, è molto proporzionato con le altre parti. Inoltre è muscoloso e vivace.

La sua statura è, nei maschi di 52-58 cm e nelle femmine di 48-54 cm.

E’ dotato di una dentatura “a forbice” oppure, in alcuni casi, “a tenaglia”.

Gli occhi sono di colore bruno e di piccole dimensioni.

Gli orecchi sono a forma di V e ricadenti in direzione della testa. Quando il cane è attento, si alzano verso l’avanti.

La coda di questo soggetto è di media lunghezza. E’ fornita di abbondante peluria, quando il cane è in movimento, viene portata arrotolata in senso laterale.

Gli arti sono abbastanza sviluppati con forte ossatura.

I piedi sono di piccole dimensioni con dita arcuate e chiuse (come i piedi del gatto).

Questo cane è dotato di sottopelo nero o bruno.

In generale il pelo è corto e spesso.

Si presenta di colore nero con macchie bianche e focature regolari.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− cinque = 2