Leonberger

Cane Leonberger

Caratteristiche del cane Leonberger

Il cane Leonberger non è conosciuto in tutta Europa.

Nel 1846 Enrico Essig di Leonberg, da cui il cane ha preso il nome, incrociò i suoi Terranova con alcuni San Bernardo, e cani dei Pirenei. Ottenne stupendi esemplari di Leonberger: acluni di colore giallo, altri oro, altri ancora fulvo leone.

E’ un cane molto grande (tra il San Bernardo e il cane dei Pirenei, suo avo).

Grazie alla sua maestosità, questo cane si fece conoscere in alcune zone della Germania e dell’Austria.

Ha un movimento pesante a causa della sua mole.

E’ un cane adibito per le fattorie o grandi proprietà, in quanto presenta un ottimo carattere: molto intelligente, molto fedele, molto affettuoso con i bambini, ottimo cane da guardia …

La sua struttura è molto grande con forme ben proporzionate, molto muscoloso.

La statura, nei maschi va da 72 a 80 cm e nelle femmine da 65 a 75 cm.

La testa, nonostante la profondità, è stretta e il muso è appuntito.

Le labbra sono aderenti, con una dentatura “a forbice” e la canna nasale larga.

Gli occhi sono di colore scuro, mentre gli orecchi sono ricadenti e piatti.

La sua coda è ricoperta da abbondante pelo, portata un po’ bassa.

Gli arti sono muscolosi con ossatura ben formata e i piedi sono di forma tonda e piuttosto chiusi.

Il Leonberger è dotato di un pelo lungo e morbido, da sembrare ruvido, ben aderente al corpo, liscio e ondulato. E’ abbondante sul collo e sul petto.

Per quanto riguarda il colore si può trovare quello del leone con maschera nera, color sabbia con punte scure.
Alcune parti del corpo possono essere leggermente più chiare. L’importante è che esse, non disturbino l’eleganza del colore di fondo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due × 7 =