alaskan malamute

cane alaskan malamute

caratteristiche del cane alaskan malamute

Il cane Alaskan Malamute, ha il nome che deriva da una tribù di iperborei americani che si insediarono nell’Alaska settentrionale. Era una tribù con grandi doti, molto abili nella caccia e nella pesca. Essi possedevano straordinari cani da slitta.

Durante l’occupazione europea, in Alaska e in Canada, gli Alaskan Malamute erano impiegati per il recapito della posta, divenendo così messaggeri di una compagnia sita nell’Artico. Ecco perchè, gli Alaskan Malamute sono cani molto noti in America.

Alaskan Malamute - Wikipedia

Fotogafia del cane Alaskan Malamute – Wikipedia

Quando in Alaska, si diffusero le corse in slitta, questi cani partciparono raggiungendo record eccezionali.

E’ un cane adatto alla compagnia in quanto ha un carattere molto devoto, non sporca e non abbaia (caratteristica di tutti i cani nordici).

In apparenza è un cane molto forte e di corporatura vigorosa: è dotato di arti con ossatura molto forte, i piedi sono larghi, le dita arcuate.

Essendo cani da traino, hanno una statura tra i 63,5 cm (maschi), ai 58,5 cm (femmine) .

Il peso varia dai 38,5 kg per i maschi, ai 34 kg per le femmine.

Gli occhi di questo cane sono a mandorla e di colore bruno.

Gli orecchi sono portati eretti e di media grandezza.

Quando il cane è a riposo la coda (ricoperta di un pelo folto ma non corto) viene portata al di sopra della schiena.

Per quanto riguarda il pelo, nell’ Alaskan Malamute è presente un sottopelo fitto e lanoso che però varia di dimensioni. Nella parte centrale del suo corpo è più corto,  nelle altre parti e sulla coda, il pelo è più lungo.

E’ possibile trovarlo di colore: grigio chiaro e nero, con le varie sfumature. Sul ventre il colore è bianco. Il bianco è l’unico colore uniforme accettato nell’ Alaskan Malamute.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


quattro − 2 =