Collie o cane pastore scozzese

Cane Collie o Pastore scozzese

Caratteristiche del collie o cane pastore scozzese

Il cane da Pastore scozzese o Collie ha origini remote.

Secondo Darwin, tra i cani, è quello che più riporta al cane primitivo; ossia che, nonostante il passare del tempo, ha conservato il suo aspetto originale.

Sulle sue origini, sono state fatte altre ipotesi tra le quali:

  1. il Collie sia derivato dall’unione del Levriero scozzese con il cane da pastore antico;
  2. il Collie deve la sua origine al gruppo di cani da pastore lupo-simili (la più probabile).

Nel 1880, la regina Vittoria, durante una visita nelle terre scozzesi, rimase colpita davanti a questi cani, sconosciuti negli ambienti cinofili. Fu proprio in quel periodo che il cane fece la sua prima comparsa e conseguente celebrità, alla mostra di Birmingham.

Il Collie è un cane dal carattere equilibrato ed affidabile. Non è aggressivo (però difficilmente dimentica i torti subiti), intelligente e facile da addestrare, tanto che alcuni esemplari sono stati impiegati nella polizia per la ricerca dei dispersi.

In Inghilterra e Scozia è usato come cane da pastore ma, poiché in carenza di lupi, può essere usato come cane conduttore.

Il Pastore scozzese, presenta delle forme molto eleganti, ma è noto come cane da pastore per l’ossatura forte e la muscolatura elastica.

La sua struttura fisica è molto forte e l’espressione è data dall’equilibrio del cranio e della canna nasale, dal colore e disposizione degli occhi, dalla forma e dalla corretta posizione.

La statura nei maschi varia da 56 a 61 c, mentre nelle femmine va dai 51 a 56 cm.

Il peso nei maschi è di 20-29 kg e nelle femmine di 18-25 kg.

La testa ha dimensioni che sembrano variare in base alla direzione in cui lo si osserva.

Il collo è muscoloso e molto lungo.

Gli occhi sono di media grandezza, a mandorla e di colore scuro che esprimono dolcezza.

Gli orecchi sono piccoli: quando il cane si trova in uno stato di riposo sono rivolti all’indietro; quando è attento sono in avanti.

Ha una una dentatura “a forbice”.

La coda,  durante la fase di riposo è rivolta in alto, quando si trova in uno stato di eccitamento viene portata in modo allegro.

Gli arti sono costituiti da eccellente ossatura e muscolatura, i piedi sono ovali con le dita chiuse e arcuate.

Il pelo è molto denso, duro al tatto con sottopelo morbido. E’ in abbondanza nella criniera e nel collare, invece sul cranio e sul muso è più corto.

Si possono trovare diversi colori del Pastore scozzese:

  • collie fulvo, dall’oro pallido al mogano scuro;
  • collie tricolore con predominanza del nero;
  • collie blue-merle con predominanza di chiaro, blu argentato e nero.

Come colore non è tollerato: l’ ardesia, i riflessi rossi e le macchie nere (poiché tipiche del Collie sono le grandi macchie bianche).

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− uno = 3