pastore dei pirenei

Cane da pastore dei pirenei

Caratteristiche del cane da pastore dei pirenei

Il cane da Pastore dei Pirenei ha origini antiche e proviene dal cane da pastore che ha subito delle modifiche per l’ambiente e il lavoro.

Alcuni lo confondono con il cane dei Pirenei anche se, per vari aspetti, è differente; altri lo rassomigliano a un Briard più piccolo o al Berger de Brie.

Esso costituisce il più antico cane da pastore francese con una diversa conformazione cranica.

E’ grazie alla Guerra Mondiale che questo cane venne conosciuto, poiché impiegato dalle truppe francesi sopratutto per il ritrovamento dei feriti.

Questo cane, dotato di una resistente conformazione fisica, è abituato ai lavori pesanti che svolge nei terreni petrosi dei Pirenei. Non necessita di molta alimentazione poiché presenta una corporatura ridotta.

Anche se ha un carattere docile, ed è molto fedele al padrone, non bisogna sottoporlo a violenze ed è di difficle gestione.

E’ un cane molto intelligente, fedele e sveglio. 

Suscita anche molta simpatia tanto che, viene ammirato molto dai cinofili che lo adottano come guardiano e cane da compagnia.

Esso presenta una grande capacità nervosa che, insieme all’acutezza e vivacità di movimento, lo distinguono dagli altri.

La sua statura varia di 40-50 cm nei maschi e di 38-50 cm nelle femmine.

E’ costituito da un cranio quasi piatto e un muso corto, simile a un cono.

Gli occhi sono molto aperti ed espressivi, di colore scuro.

Gli orecchi molto corti e larghi alla base.

Il collo è lungo e muscoloso come il dorso; il ventre è un po’ arcuato ed il torace sviluppato.

La coda di media lunghezza all’estremità forma un uncino.

Gli arti anteriori sono asciutti e le spalle molto lunghe e oblique.

Gli arti posteriori sono costituiti da cosce muscolose.

Il pelo varia in lunghezza ma è folto, tranne sul muso che è più corto e meno folto. Nelle guance è rivolto in base alla direzione del vento.

Il colore del pelo è prevalentemente scuro con un po’ di bianco al petto e alle zampe; grigio chiaro con macchie di bianco alla testa, al petto ed alle zampe.
Sono ammesse anche altre tonalità anche se si prediligono colori puliti.

Sono rari i mantelli neri e neri tinti di bianco.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due × 6 =