Pastore belga

Cane pastore belga

Caratteristiche del cane pastore belga

Il cane Pastore belga, è imparentato con il cane da Pastore Tedesco.

Alla fine dell’800, questo, è considerato molto utile nella gestione degli altri animali domestici, soprattutto per la conduzione di greggi.

Nella scuola veterinaria di Cureghen alcuni cinofili, con a capo il professor Reul, fecero una selezione su un gruppo di cani pastore che presentavano le stesse caratteristiche; questa operazione contribuì alla nascita di un modello di cane basato sul lavoro della razza e le sue diversità.

Un periodo critico per il Pastore belga si ebbe nel 1945. Infatti ci fu un disaccordo tra gli altri allevatori: fu modificato il modello mantenendo, comunque, elementi importanti presenti in quello precedente.

Le diversità di Pastore belga che ne risoltò furono:

  • cani da Pastore belga a pelo corto: è corto in quasi tutto il corpo, compresa la testa ad eccezione della coda che inoltre è a spiga. A questa varietà fa parte il Malinois;
  • cani da Pastore belga a pelo duro: il pelo è lungo e secco di egual misura in tutto il corpo, tranne intorno agli occhi e nel muso. I Laekenois fanno parte di questo gruppo;
  • cani da Pastore belga a pelo lungo nero;
  • cani da Pastore belga a pelo lungo: sulla testa e sulla parte della faccia è corto e lungo nella parte restante del corpo, soprattutto il collo, il petto, le cosce e la coda. Di questa categoria fanno parte: Groenendaels, sono i cani con un pelo lungo nero, e Tervueres che invece sono i cani con un pelo lungo fulvo.

La varietà più diffusa è quella a pelo lungo nero (Groenendaels, come il luogo d’origine di Nicole Rose, suo selezionatore) che è ben curata anche in Italia.

Le sue caratteristiche estetiche e il pelo, lo inducono a competere in bellezza, con altri cani.

Qusto cane, è stato addestrato soprattutto per la polizia e come cane da guerra, in quanto ha un carattere tenace, fedele, molto vivace e intelligenza. Inoltre, grazie al suo essere coraggioso, è adatto alla difesa e alla guardia. E’ amante dei bambini.

Ci sono vari tipi di cani da pastore belgi: il Tervueren, che si differenzia per il pelo di colore fulvo e lungo; il Malinois è rustico, non troppo grande e il suo pelo è corto su tutto il corpo; il Laekenois, ha un pelo duro e arruffato.

Gli altri cani si differenziano tra loro solo per il colore del manto.

Questo cane possiede elevata intelligenza e si adatta alle intemperie stagionali e ai vari cambiamenti atmosferici della zona.

Ha un’innata attitudine nel difendere il gregge e proteggere il padrone.

L’ altezza è di 62 centimetri nel maschio e 58 nelle femmine.

Ha una testa ben proporzionata, infatti il cranio e il muso hanno la stessa lunghezza; la canna nasale è dritta.

La dentatura è “a forbice” o “a tenaglia” e le labbra chiuse pigmentate.

Gli occhi sono scuri e di media grandezza.

Gli orecchi di forma triangolare alti e rigidi con un collo muscoloso.

Per quanto riguarda il corpo, il Pastore belga non è esageratamente possente e il petto è largo se visto di fronte.

Mentre il torace è profondo ma poco ampio.

La coda è di media lunghezza e quando il cane sta a riposo, diventa pendente con la punta rivolta all’indietro.

Possiede una muscolatura molto asciutta e la spalla è lunga e obliqua, gli arti anteriori sono forti.

Per quanto concerne il pelo, in tutte le razze di Pastori belgi, deve essere abbondante e fitto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + = otto