arrow Malattie canarini

malattie canarino

| Stampa |  E-mail
Le principali malattie di cui soffre il canarino sono varie ed è bene conoscerne qualcuna.

Anemia del canarino : è una mancanza appropriata di nutrimento, per cui il volatile è magro, triste ed empatico. Basta dare una dieta fortificante ogni due giorni e delle vitamine.

Afonia del canarino : può essere causata da una muta precoce, causata da un luogo troppo caldo o per un raffreddamento da una corrente d’aria. Basta allontanare il canarino dalla fonte di causa e far terminare la muta. Se il canto viene interrotto da un colpo di freddo, mettere il canarino in un luogo ben temperato e dare miele, fichi, pane raffermo e imbevuto nel latte, comunque vengono venduti dei prodotti specifici per il ripristino del canto.

Asma del canarino : è una delle malattie più gravi per il canarino, colpisce l’apparato respiratorio mai può colpire il cuore e l’organismo, se curata con ritardo può essere fatale. Quando si ammalano devono essere isolati per evitare eventuali contagi, non devono far accoppiare ed evitare parti piene di polveri. Per capire se hanno l’asma basta controllare di notte se si sentono starnuti, quindi isolateli e curateli con farmaci specifici.

Ferite e ascessi : vengono causati da qualche filo che sporge, le ferite devono essere disinfettate con camomilla e una pomata che aiuta la cicatrizzazione della piaga. Il canarino ferito va isolato per evitare che gli altri lo becchino sulle piaghe e continuare il trattamento fino a quando non guarisce.

Perdita parziale delle piume : qualche volta gli uccelli perdono le piume sulla testa e sulla nuca e questo può accadere per il freddo, per i parassiti o una malattia della pelle. Spesso non si capisce bene la causa allora è meglio curare tutti i sintomi insieme. Gli uccelli devono stare in un luogo ben temperato, va spruzzato ogni due giorni un insetticida e sulle parti senza piume, va messa una pomata allo zolfo. Si deve dare molta verdura e acqua con disinfettante e vitamine.

Deperimento del canarino : è causato spesso da un forte freddo, esso con il corpo forma una pelle, mangia di più fino a morire. Il rimedio migliore è di isolare il canarino e tenerlo in un luogo temperato, non dargli i grani per qualche giorno, nutrirlo con pane e latte e un pastone fortificante.

Costipazione del canarino: si capisce dal fatto che gli uccelli fanno fatica per fare le feci, quindi è bene dargli molte verdure, frutti, grani lassativi e qualche purga a base di sale inglese, un cucchiaino di caffè in un litro di acqua.

Diarrea : i canarini colpiti da diarrea devono essere isolati, la verdura tolta e i grani sostituiti dal papavero. Si deve dare acqua di riso con miscelato un microbicida.

Difterite, Tifo del canarino : sono le malattie più gravi che attaccano l’allevamento e possono distruggerlo in pochi giorni. Se gli uccelli vengono tenuti al freddo questa malattia, lavora allo stato latente mentre al caldo si sviluppa subito. Se si osserva un volatile nel decorso della malattia si nota che nei primi due giorni sembra normale, il terzo giorno non canta più, è triste, magro, le feci sono liquide, dentro il becco si formano delle placche bianche. L’animale peggiora sempre di più, le feci sono sanguinose, il canarino forma una palla con il suo corpo e nel giro di una settimana muore. Per prima cosa tenere gli uccelli al freddo per evitare che la malattia si sviluppi in fretta, isolare i malati, uccideteli, bruciate i cadaveri e disinfettate le gabbie con tutti gli accessori. Quelli che sono salvi trattateli con disinfettanti e seguire i consigli del veterinario. Usare i farmaci al cloranfenicolo, aureomicina o terramicina, fatevi preparare le dosi dal farmacista. Gli antibiotici vanno messi nel pastone, è utile sapere che c’è per questa malattia un vaccino perché i microbi di questa malattia possono contagiare anche l’uomo per cui è bene usare precauzioni nell’igiene.

Epilessia del canarino : per queste crisi non ci sono rimedi, sono debolezze dell’esemplare, basta alzarlo e spruzzare acqua fredda sulla testa. Succede quando l’animale è atterrito, cade dal posatoio, si dibatte, resta fermo e poi ritorna allo stato normale.

Fratture canarino: in genere vengono causate da scorrette installazioni, guarire una frattura ad un canarino è difficile perché le ossa sono sottili, allora è meglio recarsi al veterinario.

Zampe squamate del canarino: le cause sono due,
  • la prima è causata dall’età avanzata, non è una malattia, basta strofinare le zampe con limone;
  • la seconda è causata da un microbo che si rifugia sotto le squame, le zampe sono piene di croste, come rimedi si può usare una pomata allo zolfo.
Isolare l’uccello.

Intestini uscenti : capita nelle femmine deboli o costrette a nidificare in luoghi umidi. Nel primo caso è bene non avere esemplari così per la riproduzione, nel secondo caso è semplice trovare un rimedio. Si possono curare con un massaggio e applicando vaselina o olio di oliva e tenendo i malati a riposo.

Sudorazione canarini: capita spesso che la femmina a causa di un nutrimento troppo ricco pur covando i piccoli, non li nutra più; durante l’incubazione deve mangiare grani quando nascono i piccoli allora si può dare un pastone a base d’uovo. La femmina è golosa e ne mangia tanto provocando disturbi all’intestino che produce feci liquide che bagnano il nido e cosicché si forma la sudorazione. La canarina indisposta non nutre più i piccoli che muoiono. Siccome questo problema è frequente è bene dare i primi giorni della schiusa un pastone leggero aumentando l’uovo un po’ alla volta. Il pane con il latte si può dare per tutto il periodo dell’allevamento, anzi viene preferito al pastone. Bisogna fare attenzione in estate quando con il caldo il latte diventa acido quindi si deve cambiare spesso.

I parassiti canarini: spesso nelle voliere entrano dei parassiti. Gli allevatori prendono dei canarini in mano dicendo che non hanno pulci ma ciò avviene perché essi si nascondono nelle fessure delle gabbie o dei muri. Esce di notte, succhia il sangue e all’alba ritorna nella tana. La sera con una lampada si può controllare il piumaggio, inoltre si grattano spesso e i piccoli hanno la pelle tenue, la gola rosata, diventano magri e se non si interviene, in pochi giorni muoiono. Allora si deve ricorrere agli insetticidi, la cura deve essere continua perché la pulce vive cinque mesi senza nutrirsi, resiste al freddo e porta malattie infettive. Gli insetticidi devono contenere il piretro e l’essenza di citronella.





 
 
< Prec.   Pros. >

www.animalidaffezione.com è un sito di informazione sugli animali da compagnia, in particolare sulle : razze di cani; sulle razze di gatti; sui cavalli (razze, veterinaria, selle, abbigliamento, etc), i pony e l'equitazione in generale (selle, equitazione western, dressage, salto ad ostacoli, completo); sui rettili (serpenti, iguana, geco, drago barbuto); sui roditori (criceti, cavie, cincillà, conigli, scoiattoli, topolini); sui mustelidi (furetti); sugli uccelli (pappagalli, canarini); sulle leggi per la protezione e la tutela degli animali.
Presente inoltre un forum con discussioni sugli animali domestici, ed una sezione dedicata agli annunci, ai cuccioli, alla vendita, ai negozi, agli accessori, all' accoppiamento e ai video e documentari sugli animali.