Piccolo levriero italiano

Cane piccolo levriero italiano

Caratteristiche del cane piccolo levriero italiano

Il Piccolo levriero italiano è un cane gentile e prezioso Nei tempi passati, veniva tenuto con cura nei salotti delle grandi casate.

Molti sovrani ne possedevano tanti, ed erano compagni ideali durante le loro passeggiate.

Le origini del piccolo Levriero italiano sono molto remote. Gli Egiziani ne avevano alcuni di piccola taglia. Ne sono stati trovati di resti vicino alle tombe delle regine.

In Italia questo piccolo levriero viveva con le dame romane.

Nel Medio Evo veniva usato per la caccia al coniglio e alla lepre.

Alcuni cani vennero importati in Inghilterra, dove ancora oggi vengono allevati con cura. Però vi sono ottimi allevamenti anche in Francia, in Germania e in Austria.

In Italia ci sono esemplari di grande valore anche se gli allevatori sono pochi.

Il piccolo Levriero italiano è un cane dal carattere allegro, vivace, affettuoso, intelligente. Corre volentieri e vive bene in appartamento.

E’ un cane elegante con movimenti aggraziati.

L’ altezza varia dai 32 ai 38 cm e pesa 5 kg.

La testa ha il cranio piatto, il muso appuntito con denti a forbice e labbra sottili.

Gli occhi sono grandi e scuri.

Gli orecchi alti, piccoli, sottili e piegati su se stessi.

Il collo è lungo come la testa, il dorso retto, la groppa avvallata, la coda bassa.

Gli arti anteriori sono retti e hanno ossatura molto leggera.

Gli arti inferiori hanno cosce lunghe e muscoli divisi tra loro.

I piedi sono piccoli e quasi ovali, le dita arcuate.

Il pelo è raso, fine.

Il colore del mantello può essere: nero, grigio ardesia ed isabella in tutte le gradazioni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × = dieci